SHARE
Sala
Ooooops!!! Short-code related portfolio wasn't found in your database!

 

 

SC 232\17 per attivare un percorso per diventare counselor olistico

Il titolo di Counselor Olistico si consegue a seguito di un percorso di studi almeno triennale secondo gli Standard formativi previsti a livello nazionale ed Internazionale in specifiche scuole di formazione. Scuole che abbiano una visione olistica e sistemica nonché una didattica innovativa capace di trasmettere allo studente non solo concetti e teorie, ma esperienze pratiche professionali e soprattutto un’etica olistica ed un approccio integrato. Il percorso educativo e formativo prevede inoltre una padronanza nelle discipline già praticate dagli operatori olistici.

Le 5 aree formative a cui si attengono le scuole di Counseling accreditate SIAF sono:

  1. Comunicazione e abilità relazionali
  2. Orientamento professionalizzante (Tecniche e strategie di counseling e deontologia professionale)
  3. Sviluppo personale
  4. Discipline ausiliarie
  5. Pratica professionale (Laboratori di counseling e/o stage)

All’interno di queste cinque aree le singole scuole predispongono un programma formativo accreditato dal Consiglio Direttivo Nazionale.

​Competenze in uscita: facilitare le persone nello sviluppo delle proprie abilità personali. Capacità di visione dell’insieme nel mettere in luce le parti profonde e facilitare processi di cambiamento, trasformazione, evoluzione. Padronanza di specifiche tecniche sciamaniche, conoscenza profonda degli aspetti cerimoniali, capacità di lavorare in armonia con la natura, conoscenza di aspetti che supportino il benessere delle persone.

Il counselor saprà porsi correttamente nell’ambito della relazione d’aiuto in modo da poter stabilire un contatto profondo e poter guidare la persona  nell’equilibrio delle proprie energie vitali; condurre sedute individuali. Favorire un percorso di crescita personale e spirituale per mezzo della tecnica del respiro emozionale, e di accompagnare le persone in un percorso di consapevolezza favorendone vitalità, benessere e salute psicofisica.

Applicare diverse tecniche di respiro a seconda del contesto, integrandole con conoscenze specifiche inerenti meditazioni, esercizi fisici.

Al termine del terzo Anno, si dovrà sostenere un esame finale con la discussione di una tesi di almeno di 70 cartelle, che verrà svolto in presenza di un commissario SIAF e che pertanto permetterà allo studente l’ammissione ai registri di competenza professionale, come Counselor Olistico.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here